Istituti scolastici a Castelfranco: Sopralluogo al Sartor, all’ex Convitto e posa della prima pietra della nuova palestra del Nightingale

27.02.2021
Continuano i sopralluoghi di Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso alle Scuole Secondarie Superiori per verificare i lavori i lavori in corso e dialogare con i dirigenti scolastici e i sindaci in merito a quelli già previsti. La giornata odierna si è svolta a Castelfranco Veneto e ha visto innanzitutto il sopralluogo all’ampliamento dell’Ipssar “Sartor”, poi ai lavori in corso all’ex convitto adiacente. Al Sartor il presidente, accompagnato dalla dirigente scolastica Antonella Alban e dal Consigliere Provinciale con delega alla scuola Alessandro Righi, ha visitato le nuove aule del fabbricato Nzeb a totale risparmio energetico, moderne e sicure, i cui lavori sono ammontati a 1.500.000 euro. Sempre vicino al Sartor, Marcon ha visionato i lavori del cantiere dell’Ex Convitto, attualmente in corso per la ristrutturazione e l’adeguamento antisismico per un importo complessivo di 2.173.222,00 euro, dove troveranno spazio altre 6 aule del Sartor.

È stata poi la volta della posa della prima pietra della nuova palestra dell’Istituto “Florence Nightingale”, operazione da oltre 3 milioni di euro (550.000 dal Comune, 1,8 milioni di fondi Miur e il resto fondi propri della Provincia) in carico alla ditta Dalla Libera di Castelcucco. La nuova palestra servirà la scuola ma non solo, disporrà infatti di una tribuna da 368 posti ed è omologata dal Coni per gare nazionali. 

Al Nightingale, assieme a Marcon e Righi, erano presenti il Consigliere Regionale Nazareno Gerolimetto, che ha portato il saluto del Governatore Luca Zaia, i parlamentari Bisa, Coin, Paolin e Baratto, i progettisti Pelloia e Dal Corso, la dirigente scolastica Mariella Pesce, consiglieri provinciali, assessori e consiglieri comunali di Castelfranco, Vigili del Fuoco. 

“I lavori al Sartor e all’ex Convitto danno il senso di una scuola di eccellenza che la Provincia ha voluto valorizzare ancor di più, mettendo in sicurezza gli spazi e gli studenti. Con l’operazione dell’ex convitto, poi, andremo a raggruppare anche le aule attualmente dislocate – ha detto Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – Quella del Nightingale invece è un’operazione che segna uno spartiacque: la Provincia torna a re-investire, è una nuova fondazione. C’è un capitale umano che ha saputo raccogliere la sfida e ora abbiamo in programma tanti investimenti. Credo che nessuna Provincia in Italia ha investito, e investirà così tanto (47 milioni nel prossimo triennio previsti a bilancio) nella scuola. Ringrazio quindi soprattutto il team tecnico della Provincia che in questi mesi ha fatto davvero i miracoli, le maestranze, i sindaci, la Regione, i parlamentari, i presidi, gli studenti e tutto il corpo scolastico. Qui al Nightingale realizziamo una palestra che servirà gli studenti ma anche tutta la comunità e le associazioni, dato che si potranno disputare campionati nazionali”.

“Nell’emergenza covid abbiamo saputo reggere e, anzi, abbiamo approfittato per fare ancora di più, mettendo in sicurezza il più possibile le scuole della Marca Trevigiana” ha detto Righi

“Vedere la Provincia attiva è un orgoglio per noi – ha detto Ingrid Bisa – perché è fondamentale che continui a lavorare sulla sicurezza delle scuole”.

“Ringrazio la Provincia che ci permetterà di fare attività motoria in piena sicurezza e in un impianto magnifico” ha detto la dirigente Pesce del Nightingale. 

“La nuova ala è moderna e sicura, ora aspettiamo la fine dei lavori del convitto per riunire anche le 6 aule che attualmente abbiamo dislocate” ha detto la dirigente Alban del Sartor. 

Treviso 27 febbraio 2021
0
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.