Ricerca nella modulistica

Seleziona e/o deseleziona una o più tipologie di ricerca, compila le opzioni sotto riportate e clicca su "Avvia Ricerca", oppure scorri l'elenco sottostante. Per scaricare il file clicca sul nome del file e avvia il download.

Nome modulo - Descrizione modulo:Tipo modulo:Settore:Ufficio:
Manuale-Adesione Convenzione Quadro ex art 14 D.L.gs 10.09.2003, n.276-Collocamento Mirato

( ex art 14, D.Lgs 10.09.2003, n.276 e successive modificazioni)


L'articolo 14 del 
D.Lgs 10.09.2003, n.276, della Riforma Biagi, ispirandosi a positive esperienze, crea i presupposti giuridici e gli strumenti gestionali per sperimentare nuove forme d'intervento a favore dei disabili.

Esso prevede l'inserimento lavorativo dei disabili attraverso la cooperazione sociale:
"Tale modalità costituisce uno strumento integrativo rispetto alla normativa vigente

in materia, ha un carattere sperimentale come previsto dall'articolo 86 co.12 del Decreto Legislativo in oggetto."





VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 





ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-incrocio domanda - offerta di lavoro-Collocamento Mirato

( ex artt. 8 e 9, legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni ) 



VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 





ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-iscrizione-Collocamento Mirato

 ex art.8, legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni )

 

La legge 12 marzo 1999 n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" ha riformato la disciplina del collocamento obbligatorio.

Il concetto di "collocamento obbligatorio" è stato integrato con quello di "collocamento mirato", inteso come promozione dell'inserimento lavorativo e dell'integrazione nel contesto aziendale della persona disabile, attraverso servizi di sostegno diversificati e adattati alle singole persone. Alle imprese, che debbono realizzare inserimenti al loro interno, è riconosciuto un ruolo attivo potendo queste ricorrere in larga misura alla chiamata nominativa ed avvalersi di interventi di sostegno economico e organizzativo. L'obiettivo centrale è la realizzazione di un appropriato incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro, vale a dire tra le specifiche esigenze e caratteristiche del lavoratore e dell'impresa . Si rivolge a persone disabili e alle persone appartenenti alle categorie di cui all'art.18 della legge 12 marzo 1999, n.68 (in età lavorativa) che abbiano compiuto i 16 anni di età con assolvimento obbligo di istruzione e che non abbiano maturato i requisiti per il pensionamento di anzianità o di vecchiaia, che rientrano in una delle seguenti categorie:

Invalidi civili, con minorazioni fisiche, psichiche e sensoriali e portatori di handicap intellettivo, con una percentuale di invalidità superiore al 45% e fino al 100% purché con residue capacità lavorative accertate

Invalidi del lavoro, con una percentuale di invalidità superiore al 33% e fino al 100% purché con residue capacità lavorative accertate

Non vedenti, Sordomuti, Invalidi di guerra, invalidi civili di guerra, invalidi per servizio, con minorazioni comprese fra la 1°e l'8° categoria

Orfani e vedove per cause di guerra, servizio e lavoro ed equiparati, vittime del dovere, del terrorismo, della criminalità organizzata




VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 





ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-Esonero Parziale-Collocamento Mirato

( ex art.5, co.3, legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni )

 

Oltre ai casi di limitazione ed esclusione predefiniti, i datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici possono richiedere l’esonero parziale dall’obbligo della riserva qualora, per speciali condizioni della loro attività, non possono occupare l’intera quota di lavoratori disabili che sono tenuti ad assumere.

A decorrere dal 11/12/2018, le domande e le istanze inerenti alla L.68/99 e s.m.i. sono accessibili in modalità on-line attraverso il servizio GEDI-domanda, per tutte le aziende che usufruiscono del collocamento mirato, dalla medesima data, non saranno ammesse modalità di presentazione diverse da quella telematica.

La sezione denominata “GEDI-domanda” è riservata alle domande rivolte agli Ambiti di Verona, Padova, Belluno, Vicenza, Venezia, Treviso dal 11/12/2018.

L’applicazione consente di gestire in modalità telematica le seguenti pratiche relative al collocamento mirato (Legge 68/99):

Verifica Ottemperanza

Nullaosta Assunzione

Computabilità Lavoratore

Sospensione

Esonero Parziale

Per accedere al servizio “GEDI-domanda” è necessario:

  1. registrarsi al portale tramite apposita procedura disponibile all'indirizzo http://www.cliclavoroveneto.it/registrazione-azienda

  2. con le credenziali (utente e password) così ottenute fare login al portale, accedere alla gestione degli accordi di servizio (AdS) e sottoscrivere un AdS sul servizio “COVeneto - Comunicazioni Obbligatorie”

Per Stazioni appaltanti o Organismi di attestazione (SOA): per il solo accesso al modulo 'verifica di ottemperanza' è sufficiente la semplice login (Accordo di servizio di cui al punto 2 non necessario).

La Guida all'utilizzo della procedura GEDI è disponibile qui.

Il Manuale della procedura di registrazione e sottoscrizione dell'AdS è disponibile qui.


Per la fase di registrazione on-line è disponibile il servizio di assistenza utenti al numero verde 800.251.601

Per eventuali chiarimenti è possibile rivolgersi al Centro per l’Impiego di Treviso al seguente indirizzo e-mail: L68.treviso@venetolavoro.it




VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 








ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-Sanzioni-Collocamento Mirato

( ex art 15, legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni )

La Direzione Territoriale del Lavoro è titolare delle funzioni ispettive e dispone le seguenti sanzioni amministrative previste dalla legge 68/99.



VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 








ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-Compensazione Territoriale-Collocamento Mirato

( art.5, co.8, legge 12 marzo 1999, n.68 e succe68/99 – art.5 co.3, D.P.R. 10 ottobre 2000 n. 333 e successive modificazioni )

 

Gli obblighi di cui agli articoli 3 e 18 della legge 68/99, devono essere rispettati a livello nazionale. Ai fini del rispetto degli obblighi ivi previsti, i datori di lavoro privati che occupano personale in diverse unità produttive e i datori di lavoro privati di imprese che sono parte di un gruppo ai sensi dell' articolo 31 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n.276 possono assumere in una unita' produttiva o, ferme restando le aliquote d'obbligo di ciascuna impresa, in una impresa del gruppo avente sede in Italia, un numero di lavoratori aventi diritto al collocamento mirato superiore a quello prescritto, portando in via automatica le eccedenze a compenso del minor numero di lavoratori assunti nelle altre unità produttive o nelle altre imprese del gruppo aventi sede in Italia.




VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 








 

 

ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-Sospensioni-Collocamento Mirato

( art.3, co.5, legge 12 marzo 1999, n. 68 e successive modificazioni )


Gli obblighi di assunzione di cui all’art.3 della legge 12 marzo 1999, n. 68, sono sospesi nei confronti delle imprese che versano in una delle situazioni previste dagli articoli 1 e 3 della legge 23 luglio 1991, n. 223, e successive modificazioni, ovvero dall'articolo 1 del decreto-legge 30 ottobre 1984, n. 726, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1984, n. 863; gli obblighi sono sospesi per la durata dei programmi contenuti nella relativa richiesta di intervento, in proporzione all'attività lavorativa effettivamente sospesa e per il singolo ambito provinciale. Gli obblighi sono sospesi inoltre per la durata della procedura di mobilità disciplinata dagli articoli 4 e 24 della legge 23 luglio 1991, n. 223, e successive modificazioni, e, nel caso in cui la procedura si concluda con almeno cinque licenziamenti, per il periodo in cui permane il diritto di precedenza all'assunzione previsto dall'articolo 8, comma 1, della stessa legge.

A decorrere dal 11/12/2018, le domande e le istanze inerenti alla L.68/99 e s.m.i. sono accessibili in modalità on-line attraverso il servizio GEDI-domanda, per tutte le aziende che usufruiscono del collocamento mirato, dalla medesima data, non saranno ammesse modalità di presentazione diverse da quella telematica.

La sezione denominata “GEDI-domanda” è riservata alle domande rivolte agli Ambiti di Verona, Padova, Belluno, Vicenza, Venezia, Treviso dal 11/12/2018.

L’applicazione consente di gestire in modalità telematica le seguenti pratiche relative al collocamento mirato (Legge 68/99):

Verifica Ottemperanza

Nullaosta Assunzione

Computabilità Lavoratore

Sospensione

Esonero Parziale

Per accedere al servizio “GEDI-domanda” è necessario:

  1. registrarsi al portale tramite apposita procedura disponibile all'indirizzo http://www.cliclavoroveneto.it/registrazione-azienda

  2. con le credenziali (utente e password) così ottenute fare login al portale, accedere alla gestione degli accordi di servizio (AdS) e sottoscrivere un AdS sul servizio “COVeneto - Comunicazioni Obbligatorie”

Per Stazioni appaltanti o Organismi di attestazione (SOA): per il solo accesso al modulo 'verifica di ottemperanza' è sufficiente la semplice login (Accordo di servizio di cui al punto 2 non necessario).

La Guida all'utilizzo della procedura GEDI è disponibile qui.

Il Manuale della procedura di registrazione e sottoscrizione dell'AdS è disponibile qui.


Per la fase di registrazione on-line è disponibile il servizio di assistenza utenti al numero verde 800.251.601

Per eventuali chiarimenti è possibile rivolgersi al Centro per l’Impiego di Treviso al seguente indirizzo e-mail: L68.treviso@venetolavoro.it





VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 







ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Manuale-Prospetto informativo-Collocamento Mirato
(art.9 co.6, legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni)

Il primo adempimento a cui sono tenute le aziende soggette all'obbligo ai sensi della L.68/99, consiste nella compilazione e nell'invio del Prospetto informativo, la cui scadenza è normalmente fissata per il 31 gennaio.
I prospetti rappresentano la principale fonte conoscitiva sull'entità e le caratteristiche dei posti disponibili per i lavoratori disabili e per le altre categorie di cui alla L. 68/99.
L'elenco delle aziende e relative scoperture è pubblico.
Con i decreti legislativi attuativi della Legge n.183/2014 (Jobs Act) sono state introdotte numerose novità in tema di collocamento mirato e sulle modalità di computo dei lavoratori.


VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 





ManualeLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Richiesta cancellazione-Collocamento Mirato

Si informa che la legge n. 247/2007 dispone che per poter percepire l’assegno mensile di invalidità spettante a chi ha una riduzione della capacità lavorativa pari o superiore al 74%,

non è più richiesta l’iscrizione nelle liste per il collocamento degli Invalidi civili, ai sensi della legge 68/99, per poter percepire l’assegno mensile di invalidità, ferme restando le altre condizioni che ne determinano l’erogazione.



VENETO LAVORO - Ambito di Treviso Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
tel. 0422/656411 -
mail cpi.treviso@venetolavoro.it
PEC treviso@pec.venetolavoro.it - CF/P.IVA 03180130274 





 

Richiesta/DomandaLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Pubblicazione graduaoria
PUBBLICAZIONE GRADUATORIA DISABILI

“Entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria, l'interessato può presentare richiesta di riesame al Dirigente di Veneto Lavoro - Ambito di Treviso:
può altresì essere presentato ricorso al TAR entro 60 giorni dalla data di pubblicazione”

Franco Bartoli
Telefono: 0422 656433
DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE ORE 11.00 ALLE ORE 13.00 LUNEDI'/MERCOLEDI' DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 16.00

Fax: 0422 656446
Email:collocamentoobbligatorio@provincia.treviso.it
PEC:protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it



VENETO LAVORO - Ambito di Treviso
Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso

tel. 0422/656411 - mail cpi.treviso@provincia.treviso.it       
PEC protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it - CF/P.IVA 03180130274 
Richiesta/DomandaLavoro, Sociale e Formazione ProfessionaleCollocamento Mirato
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.