11 Maggio 2022

Riforma Province, Upi a Roma per presentare soluzioni e modelli per il futuro

Si è svolto oggi a Roma l'evento “Costruire la nuova Provincia. Dalle riforme necessarie ai modelli da condividere", nell'ambito del progetto “Province&Comuni”, promosso da Upi e finanziato dal PON Governance e Capacità istituzionale 2014 – 2020, che coinvolge le 76 Province delle Regioni a Statuto Ordinario dell'Assemblea dell'Unione delle Province Italiane.

A prendere parte all'incontro anche il vicepresidente dell'Upi, nonché presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, che oltre a illustrare il modello della Stazione Unica Appaltante ha anche evidenziato i nodi critici su cui è necessario lavorare per valorizzare le Province e fare in modo che dispongano di tutti gli strumenti e i mezzi necessari per garantire servizi eccellenti ai territori.

Durante l'incontro, inoltre, sono stati presentati i lavori dei 12 Focus Group svolti tra ottobre e dicembre tra le Province con lo scopo di sviluppare una conoscenza approfondita dei tre settori sulle tre colonne portanti del progetto Province&Comuni: Stazione Unica Appaltante, Sportello Europa e Servizi innovazione. Incontri da cui sono emerse anche sollecitazioni all'Upi di svolgere un'attività di supporto, in modo che le province riescano a raggiungere dei livelli di governance territoriali di alta professionalità rispetto alle aree di competenza individuate.

Per approfondire: clicca qui

Logo della Provincia di Treviso

Logo della Provincia di Treviso

Il Presidente della Provincia di Treviso

Indirizzo e recapiti

Via Cal di Breda, 116 - 31100 TREVISO

Tel +39 0422 6565
Fax +39 0422 656666
E-mail urp@provincia.treviso.it
PEC protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it

Il Parco Sant'Artemio e il Parco della Storga

E’ consentito l’accesso al Parco del complesso di Sant’Artemio e al Parco della Storga nei giorni feriali dalle ore 7.00 alle ore 19.00 e nei giorni di sabato, domenica e festivi dalle ore 8.00 alle ore 18.00.

In ottemperanza alle norme in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019 l’accesso del pubblico al Parco è condizionato al rigoroso rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro e del divieto di ogni forma di assembramento di persone; è richiesto l’utilizzo di mascherine o ogni altro idoneo dispositivo per la copertura di naso e bocca, nonché di guanti o gel o altra soluzione igienizzante.

© 2022 Provincia di Treviso