Procedura aperta affidamento incarico di progettazione definitiva finalizzata ad appalto integrato e coord. sicurezza in fase di progettazione, per i lavori relativi a “OP.2018-2 – costruzione polo scolastico – 1° stralcio” Comune di Cornuda (TV)

BANDO DI GARA DA PROCEDURE NEGOZIATE,BANDO DI GARA APERTO
Servizi
26.02.2020
07.04.2020 - 12:00

Procedura aperta affidamento incarico di progettazione definitiva finalizzata ad appalto integrato e coord. sicurezza in fase di progettazione, per i lavori relativi a “OP.2018-2 – costruzione polo scolastico – 1° stralcio” Comune di Cornuda (TV)

Procedura aperta per l’affidamento dell'incarico di progettazione definitiva finalizzata ad appalto integrato e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, per i lavori relativi a “OP.2018-2 – costruzione polo scolastico – 1° stralcio” in Comune di Cornuda (TV)
Cornuda
122306987
13.03.2020
COMUNICAZIONE
COMUNICAZIONE

Preso atto delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, adottate dai D.P.C.M. del 08/03/2020 e del 09/03/2020 che prevedono, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, di evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero da spostamenti per motivi di salute;Visto che al punto 11 “Sopralluogo” del disciplinare di gara relativo alla procedura aperta di cui all'oggetto è previsto il sopralluogo obbligatorio;Visti i decreti sopracitati che limitano gli spostamenti;

si dispone

la non obbligatorietà del sopralluogo, che la mancata effettuazione dello stesso non è causa di esclusione e che la relativa attestazione di avvenuto sopralluogo non dovrà essere allegata alla documentazione amministrativa.
18.03.2020
QUESITO 3Un concorrente chiede: ai fini della dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale (art. 7.3 del Disciplinare di Gara) nonché relativamente all'offerta tecnica (art. 16 comma a) del Disciplinare) ed in particolare relativamente alla categoria Edilizia E.08, è possibile considerare anche edifici con diversa categoria ma stesso grado di complessità o superiore? In particolare è possibile considerare le categorie E.10 e E.22 (quest'ultima relativa ad un polo universitario)?
Risposta al quesito: Nell'ambito della stessa categoria “Edilizia” le attività svolte per opere analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare (non necessariamente di identica destinazione funzionale) sono da ritenersi idonee quando il grado di complessità sia almeno pari a quello dei servizi da affidare.Tale criterio è anche confermato dall'art. 8 del DM 17 giugno 2016 che afferma che “gradi di complessità maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera”.Queste considerazioni sono sempre applicabili alle opere inquadrabili nella categoria “Edilizia”. (Linee guida ANAC n. 1 del 14/09/2016 di attuazione del D. Lgs. 50/2016 s.m.i. e Determinazione ANAC n. 4 del 25/02/2015).
Pertanto la risposta al quesito è affermativa in quanto le categorie E.10 grado di complessità 1,20 ed E.22 grado di complessità 1,55 coprono la categoria E.08 grado di complessità 0,95, in quanto le stesse sono superiori alla qualifica dei servizi da affidare all’interno della stessa categoria d’opera ovvero “Edilizia”.
quesito-3.pdf
17.03.2020
QUESITO 2Un concorrente chiede chiarimenti in merito a quanto indicato a pag. 28 e 29 del disciplinare di gara dove in prima istanza viene richiesta una scheda in formato A3 per ciascun servizio mentre successivamente viene indicato per per ciascun servizio è necessario produrre 4 facciate A4 e 2 A3. A quale indicazione si deve fare riferimento per la realizzazione della scheda?
Risposta al quesito: Si precisa che il candidato dovrà presentare per ciascun servizio (max 3 servizi) una scheda in formato A3 che illustra sommariamente il progetto e a corredo di ogni singola scheda una relazione descrittiva in formato A4 per un massimo di 2 facciate, la documentazione grafica in formato A3 per un massimo di 2 facciate e la documentazione fotografica in formato A4 per un massimo di 2 facciate.
quesito-2.pdf
QUESITO 1 Un concorrente chiede chiarimenti in merito ad un'eventuale proroga dei termini sia per quanto concerne il sopralluogo che per il termine di presentazione dell'offerta.
RISPOSTA Risposta al quesito: si precisa che: In merito al sopralluogo, come da comunicazione pubblicata in data 13/03/2020 alla quale si rinvia, è stata disposta la non obbligatorietà del sopralluogo. Non sono previste proroghe dei termini.
quesito-1.pdf
20.03.2020
QUESITO 4 Un concorrente chiede: rispetto a quanto indicato a pag 28-29 del disciplinare di gara relativamente al criterio A, si richiede se sia possibile sostituire i 2 fogli in formato A4 relativi alla relazione descrittiva e i 2 fogli A4 della documentazione fotografica in 1 A3 per la relazione descrittiva ed 1 A3 per la documentazione fotografica?
Risposta al quesito: Come già specificato nella FAQ nr. 2, pubblicata, il candidato dovrà presentare per ciascun servizio, a corredo di ogni singola scheda una relazione descrittiva in formato A4 per un massimo di 2 facciate, la documentazione grafica in formato A3 per un massimo di 2 facciate e la documentazione fotografica in formato A4 per un massimo di 2 facciate. La risposta è negativa.
quesito-4.pdf
24.03.2020
QUESITO 5 Oggetto: RICHIESTA PROROGA Testo: l'evolversi della situazione creatasi a seguito dell'emergenza Covid-19 va ad impattare sulle attività degli Uffici pubblici per lo svolgimento delle procedure di gara come sulle attività degli operatori economici per la redazione delle offerte tecnico-economiche. Per aderire pienamente alle disposizioni emanate dal governo italiano molti studi come molti uffici proseguono il loro lavoro tramite smart working, modalità che però non sempre consente una gestione ottimale del tempo e delle risorse. Come si legge nel quotidiano Edilizia e Territorio di martedì 17 marzo sono già slittati 157 milioni di lavori e 34,6 di progettazione. Per queste ragioni si chiede a codesto Ente di voler posticipare la scadenza della gara in oggetto: la proroga infatti si rende necessaria al fine di consentire la massima partecipazione alla procedura.
Risposta al quesito: Facendo seguito alla richiesta di proroga si precisa che l’Amministrazione del Comune di Cornuda è risultata aggiudicataria di un cofinanziamento statale per la progettazione definitiva per i lavori di cui all’oggetto, a cura del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Direzione generale per l’edilizia statale e gli interventi speciali. Tale finanziamento, istituito con la legge 27 dicembre 2017, n. 205, pone la scadenza temporale all’aggiudicazione definitiva del servizio entro il mese di agosto 2020, pena la revoca del finanziamento; ad oggi tale scadenza non risulta prorogata. Rilevando che posticipare la scadenza della presentazione delle offerte metterebbe a rischio il finanziamento, si comunica che non è possibile accogliere la richiesta.
quesito-5.pdf
27.03.2020
QUESITO 6 Un concorrente pone il seguente quesito: “In relazione a quanto indicato al paragrafo 16 punto a) “progetti realizzati” del disciplinare di gara si chiede se possano essere indicati, quali “servizi ritenuti dal concorrente significativi per la propria capacità di realizzare la prestazione sotto il profilo tecnico e architettonico”, progetti premiati e/o oggetto di menzione o riconoscimento in concorsi di progettazione”
RISPOSTA Ai fini della dimostrazione della professionalità ed adeguatezza dell'offerta punto 16 lettera a), si chiede che i progetti siano stati espletati, come espressamente indicato a pag. 28 del disciplinare di gara, intendendosi per espletamento che la prestazione tecnica oggetto del servizio derivi dalla sottoscrizione di un contratto di incarico.
quesito-6.pdf
01.04.2020
Quesito n. 7 Un concorrente pone il seguente quesito: “Con riferimento al criterio a) «professionalità e adeguatezza dell'offerta» di cui alle pagg. 28 e 29 del disciplinare di gara, si chiede se, nel caso di servizi svolti relativi alla sola progettazione, la documentazione fotografica da presentare nei 2 A4 può essere sostituita con i rendering di progetto”
Risposta al quesito n. 7 Il criterio a) “Professionalità e adeguatezza dell'offerta” del punto 16 del disciplinare di gara prevede n.3 schede in formato A3 per un numero massimo di 3 servizi e a corredo di ogni singola scheda massimo una facciata in A4 per ciascuno dei 3 servizi, il tutto secondo quanto prescritto dal disciplinare di gara. La scheda in formato A3 può essere costituita da un rendering di progetto.
quesito-7.pdf
02.04.2020
RETTIFICA Risposta 7
RETTIFICA Risposta 7: come previsto dal disciplinare di gara alla voce 16, e ribadito nella FAQ n. 4 il candidato dovrà presentare per ciascun servizio (max 3 servizi) una scheda in formato A3 che illustri sommariamente il progetto e a corredo di ogni singola scheda una relazione descrittiva in formato A4 per un massimo di 2 facciate, la documentazione grafica in formato A3 per un massimo di 2 facciate e la documentazione fotografica in formato A4 per un massimo di 2 facciate. E' possibile presentare la documentazione fotografica anche in rendering purchè in formato A4 per un massimo di 2 facciate. La risposta alla FAQ n. 7 è da ritenersi annullata.
AVVISO APPALTO AGGIUDICATO
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.