Servizio di Assistenza Domiciliare nel Comune di Casale sul Sile - TV dal 01/07/2015 al 30/06/2020

BANDO DI GARA APERTO
Servizi
05.02.2015
20.03.2015 - 13:00

Servizio di Assistenza Domiciliare nel Comune di Casale sul Sile - TV dal 01/07/2015 al 30/06/2020

Casale sul Sile
19.02.2015
Qual'è il nominativo della ditta che attualmente svolge i servizi posti a gara?
COOPERATIVA SERVIZI, via Mattei 1 - Marcon (sede amm.va), via Bertaldia, 24 - Udine (sede legale).
19.02.2015
Al fine di dare adeguata applicazione all’art. 37 Cambi di gestione del CCNL delle Cooperative del settore socio-sanitario assistenziale-educativo e ai contenuti del paragrafo Osservanza delle condizioni normative, contributive e retributive a pag. 19 del Capitolato, elenco completo del personale ad oggi impiegato nei servizi oggetto di gara, con specifica indicazione, per ciascun operatore, di: -CCNL applicato, -tipologia contrattuale (se tempo indeterminato, determinato o altro), -categoria d’inquadramento, -qualifica posseduta e specifica mansione svolta, -scatti di anzianità maturati, -eventuali trattamenti ad personam, -monte ore settimanale/mensile di attività svolte.
CCNL Cooperative Sociali; - N. 2 OSS inquadramento C1, scatti di anzianità 2, tempo indeterminato con percentuali di assunzioni del 57,90% e 88,15% (quest'ultima in maternità); - N. 1 OSS inquadramento C1, scatti di anzianità 0, tempo determinato con percentuali di assunzioni del 60,53%.
19.02.2015
Conferma che ai fini del soddisfacimento del requisito di cui al paragrafo 2 lett. B) del Disciplinare di gara (elenco principali servizi analoghi per il periodo temporale dal 06/02/2012 al 05/02/2015 per un importo complessivo per ciascuna annualità almeno pari a € 47.775,00 ) per annualità si intenda l’anno solare e, pertanto, sia sufficiente dimostrare di aver svolto servizi analoghi per un importo almeno pari a € 47.775,00 negli anni 2012, 2013, 2014.
Il requisito di cui al paragrafo 2 lett. B) del Disciplinare di gara è un requisito di capacità tecnica e non economico - finanziaria e il triennio di riferimento è chiaramente indicato (elenco principali servizi analoghi per il periodo temporale dal 06/02/2012 al 05/02/2015 per un importo complessivo per ciascuna annualità almeno pari a € 47.775,00).
19.02.2015
In caso di risposta negativa al quesito n. 3), si chiede conferma che ai fini della comprova del requisito di cui al paragrafo 2 lett. B) del Disciplinare di gara sia sufficiente produrre copia delle fatture relative a tali servizi, considerato che le stazioni appaltanti non rilasciano certificati di regolare esecuzione per periodi infrannuali, ad hoc per la partecipazione a singole gare di appalto.
La comprova del requisito, qualora la ditta aggiudicataria provvisoria non fosse in possesso dei certificati attestanti il buon esito dei servizi dichiarati, sarà chiesta direttamente dalla stazione appaltante agli enti indicati.
Considerato: che il testo dell’art. 35 del D.Lgs. 163/2006 e smi sancisce che “i requisiti di idoneità tecnica e finanziaria per l’ammissione alle procedure di affidamento dei soggetti di cui all’art. 34, comma 1, lett. b e c, devono essere posseduti e comprovati dagli stessi, secondo quanto previsto dal regolamento, salvo che per quelli relativi alla disponibilità delle attrezzature e dei mezzi d’opera, nonché all’organico medio annuo, che sono computati cumulativamente in capo al consorzio ancorchè posseduti dalle singole imprese consorziate”; che il DPR 207/2010 e smi – Regolamento di esecuzione e attuazione del D.Lgs. 163/2006 e smi precisa: all’art.. 277 comma 2 che “la sussistenza in capo ai consorzi stabili dei requisiti richiesti nel bando di gara per l’affidamento di servizi e forniture è valutata, a seguito della verifica della effettiva esistenza dei predetti requisiti in capo ai singoli consorziati”; e all’art. 277 comma 3 del DPR 207/2010 che “per la partecipazione del consorzio alle gare, i requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi posseduti dai singoli consorziati relativi alla disponibilità delle attrezzature e dei mezzi d’opera, nonché all’organico medio annuo sono sommati; i restanti requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi sono sommati con riferimento ai soli consorziati esecutori”; che la recente Giurisprudenza (vedi a titolo esemplificativo e non esaustivo Consiglio di Stato, Sez. VI del 10/05/2013 n° 2563 e TAR Lombardia, Sez. III del 07/10/2013 n° 2236) afferma l’operatività del criterio del cosiddetto “cumulo alla rinfusa”, ovvero la mera sommatoria in capo al consorzio stabile dei requisiti di tutti i consorziati, interpretando in modo estensivo la disposizione dell’art. 35 del D.Lgs. 163/2006 e smi; si chiede conferma che ai fini del soddisfacimento dei requisiti minimi di partecipazione di cui all’art. 2 lett. B) del Disciplinare di gara (elenco dei principali servizi analoghi) si possano cumulare in capo al consorzio i requisiti in possesso delle singole consorziate dichiarate quali esecutrici del servizio posto a gara.
Si rimanda al Nota bene dell'art. 2 del Disciplinare di gara dove si precisa che "in caso di Consorzio stabile (art. 34, comma 1, lett c) del Dlgs n. 163/2006) ....... il Consorzio, qualora esegua in proprio, o le consorziate per conto delle quali il Consorzio concorre, devono produrre i documenti di cui alla lett. B) ....".
19.02.2015
Costo orario attualmente riconosciuto dal Comune di Casale Sul Sile all’attuale soggetto gestore.
Euro 18,75 iva esclusa
19.02.2015
Si chiede se il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata svolto per conto di un’ UTAP (il cui importo effettivo rientra in quello generale relativo al servizio stesso di UTAP) possa essere ritenuto valido al fine della partecipazione alla suddetta gara.
I servizi validi al fine della partecipazione alla gara sono, come precisato all'art. 2 lett B) del Disciplinare di gara e previsto dall'art. 42 del D. Lgs. 163/2006, quelli effettuati, senza contestazioni, negli ultimi tre anni e, più precisamente, dal 06.02.2012 al 05.02.2015, in favore di enti pubblici o privati.
25.02.2015
E' possibile ricevere i documenti All. “A1”, “A2”, “B” e “C” in formato “.doc”, ai fini della redazione della documentazione amministrativa in modo conforme ai modelli predisposti dal Vs Spett.le Ente?
Gli allegati vengono messi a disposizione solo in formato PDF per evitare possibili variazioni al loro contenuto e, pertanto, vanno stampati e compilati.
04.03.2015
Ulteriore precisazione in merito agli scatti di anzianità
n. 1 operatore con scatti di anzianità congelati per 0,22530 € all'ora
19.06.2015
1. Le ore indicate all’art. 3 del CSA siano già comprensive del tempo di spostamento impiegato dagli operatori da un utente all’altro? 2. Quanti sono i casi seguiti di supporto a nuclei familiari con minori?
1) il tempo impiegato per lo spostamento da un utente all'altro è da ricomprendersi nel monte orario indicato; 2) i casi seguiti di supporto a nuclei familiari con minori sono 3. Il dato è legato alle richieste dei nuclei nonchè alle esigenze relative e quindi è da ritenersi puramente indicativo;
16.03.2015
Siamo a richiedere conferma di poter presentare la garanzia provvisoria rilasciata da Compagnia Assicurativa, autorizzata dall’Isvap, che predispone la cauzione con firma digitale ai sensi ed a norma dell’art. 23 comma 2 del D.Lgs 15 del 04 Aprile 2006 e s.m.i. La garanzia è accettata da tutte le Stazioni Appaltanti, generata in via informatica, è prodotta in formato informatico, secondo le prescrizioni di cui agli artt. 20-22 D.Lgs n° 82/2005. La polizza verrà a Voi presentata in forma cartacea, con la firma dell’Azienda Contraente in originale, la cauzione riporterà dei codici di controllo per poter scaricare e verificare il file originale e la corresponsione della firma del Fidejussore. La polizza è anche accompagnata da dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R: 445/2000, riportante i poteri di firma del firmatario e copia del documento di identità dello stesso. Per quanto riguarda le sanzioni pecuniarie eventualmente comminate ai Concorrenti, andremo ad inserire la seguente dichiarazione all’interno della cauzione provvisoria: La presente garantisce, conformemente a quanto stabilito dall'art. 39 del D.L. n. 90/2014, L.114.2014, il pagamento in favore della Stazione Appaltante della sanzione pecuniaria di cui agli art. 38 comma 2 bis e art. 46 comma 1 ter del D. Lgs. n. 163/2006 nella misura pari al 1 per mille dell'importo a base di gara, come previsto dalla documentazione di gara. Si richiede cortese conferma di:· Poter utilizzare la Firma Digitale, La Concorrente inserirà anche un CD con all’interno la Polizza Firmata Digitalmente dal Fidejussore e dalla Concorrente Stessa;. Conferma che la cauzione provvisoria rimane ferma all’1% o 2% (se non certificata ISO) dell’importo complessivo di gara, senza aumento del relativo importo della Sanzione Comminabile ai sensi dell’art. 38, comma 2 bis e 46 1 ter di cui sopra. Chiediamo pertanto Vs. cortese conferma di poter presentare la cauzione con le caratteristiche di cui sopra.
In merito a quanto richiesto, si comunica che: 1) si conferma di poter utilizzare la firma digitale, con le modalità da Voi indicate; 2) si conferma che la cauzione provvisoria rimane ferma all'1% o 2% (se non certificata ISO) dell'importo complessivo di gara, senza aumento del relativo importo della sanzione comminabile ai sensi degli artt. 38 comma 2 bis e 46 comma 1 ter del D.Lgs. n. 163/2006.
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.