Affidamento in concessione mediante project financing - della progettazione, realizzazione dei lavori di riqualificazione, gestione e manutenzione della pubblica illuminazione in Comune di Quinto di Treviso

BANDO DI GARA APERTO
Lavori
15.10.2018
26.11.2018 - 09:25
Affidamento in concessione mediante project financing - della progettazione, realizzazione dei lavori di riqualificazione, gestione e manutenzione della pubblica illuminazione in Comune di Quinto di Treviso
Quinto di Treviso
13.11.2018
Quesito n. 1

Un operatore economico, in riferimento al numero di punti luce ogegtto di gara, dal momento che nella "Relazione tecnico-specialistica" di progetto, a pag. 24, nella tabella "censimento impianto di pubblica illuminazione" è riportato un numero di 1893 punti luce di proprietà, mentre nella stessa tabella la somma dei punti luce, divisi per tipologia di sorgenti luminose, è 2003 e la somma degli stessi, per tipologia di apparecchi di illuminazione, è 2013, chiede di chiarire quale sia il numero di punti luce, tenendo conto che nella tabella "sub.elem. 1.1" di pag. 20 del disciplinare di gara il totale degli apparecchi è 2048.
Vedasi allegato
13.11.2018
Quesito n. 2 Un operatore economico, in riferimento al numero di quadri elettrici di alimentazione, dal momento che nella "Relazione tecnico-specialistica" di progetto, a pag. 25, nella tabella "cosnsitenza dei quadri di alimentazione" è riportato un numero di 55 quadri di alimentazione (58 quadri totali), di cui 17 da sostituire e 31 da ricondizionare, chiede di chiarire se il numero effettivo di quadri di alimentazione sia 55 o 58.
Risposta al Quesito n. 2 In relazione al quesito n. 2 – si precisa che la differenza è dovuta alla presenza di n. 3 sottoquadri. Pertanto si tratta di n. 55 punti di alimentazione (POD) e di n. 3 sotto-quadri per un totale di 58 quadri.
13.11.2018
Quesito n. 3 Un operatore economico, in riferimento al numero di nuovi punti luce  da istallare, dal momento che nella relazione Tecnico-specialistica a pagina 28 viene riportato, al paragrafo “9.2.3 ulteriori opere”, che l’intervento strutturale di ammodernamento della rete di illuminazione pubblica consiste nell’istallazione di 108 nuovi corpi illuminanti, mentre, sommando i totali dei nuovi punti luce per via, risulta un totale di 107, chiede di chiarire qual è il numero di nuovi punti luce oggetto di gara.
Risposta al Quesito n. 3 In relazione al quesito n. 3 si precisa che si tratta di un errore nella somma. Il totale effettivo è di 107.
13.11.2018
Quesito n. 4 Un operatore economico, in riferimento all’elemento 3 “Caratteristiche del sistema di videosorveglianza e integrazioni offerte sugli impianti di pubblica illuminazione” del disciplinare di gara, dal momento che il sub elemento 3.2 a pagina 26 chiede di riportare le modalità di determinazione del risparmio energetico, chiede di chiarire se il risparmio di cui si chiede la determinazione sia riferito al solo sistema di videosorveglianza (essendo tale sub elemento inserito all’interno dell’elemento 3 “Caratteristiche del sistema di videosorveglianza e integrazioni offerte sugli impianti di pubblica illuminazione”) o all’intero intervento di riqualificazione.
Risposta al Quesito n. 4 In relazione al quesito n. 4 si precisa che il risparmio energetico si riferisce all’intero intervento di riqualificazione
13.11.2018
Quesito n. 5 Un operatore economico, in riferimento alla progettazione fornita a base di gara, non essendo stato fornito il cronoprogramma, chiede venga messo a disposizione e se è necessario presentarlo in sede di gara, nonostante non sia oggetto di valutazione.
Risposta al Quesito n. 5 In relazione al quesito n. 5 si precisa che, trattandosi di un progetto di fattibilità tecnica ed economica, per cronoprogramma si prevede l’indicazione delle fasi attuative, con l’indicazione dei tempi massimi di svolgimento delle varie attività di progettazione, approvazione, affidamento, esecuzione e collaudo. Al riguardo non è stato prodotto un elaborato a se stante, perché tali dati sono tutti indicati nella bozza di convenzione, facente parte degli elaborati a base di gara. Non sono previste premialità per riduzioni della tempistica indicata nella bozza di convenzione, pertanto non è necessario che il concorrente fornisca in sede di gara un cronoprogramma.
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.