Servizio di trasporto scolastico Comuni aderenti alla SUA - anno 2018

BANDO DI GARA APERTO
Servizi
01.02.2018
19.03.2018 - 12:00
Servizio di trasporto scolastico Comuni aderenti alla SUA - anno 2018
Borso del Grappa, Conegliano, Crocetta del Montello, Fontanelle, Fonte, Gaiarine, Godega di Sant'Urbano, Gorgo al Monticano, Mansuè, Moriago della Battaglia, Nervesa della Battaglia, Susegana, Vazzola, Vidor, Zero Branco
05.02.2018
INFORMAZIONI
IL numero assegnato al bando oggetto della presente procedura di gara pubblicato in gazzetta Ufficiale della Unione Europea da indicare nel modello DGUE è il seguente:

2018/S 024-051106
20.02.2018
Nel caso di Società in accomandita semplice, la visura del Casellario Giudiziale deve essere acquisita solo per i soci accomandatari o anche per i soci accomandanti?
Nel Disciplinare di Gara si consiglia di acquisire la visura del Casellario Giudiziale per tutti i soggetti di cui all'art. 80 comma 3 in base alla configurazione giuridica, nonchè all'assetto delle cariche e dei relativi poteri di rappresentanza legale dell'operatore. In particolare, nel caso di società in accomandita semplice, i soci accomandatari e direttore tecnico, ove presente.
21.02.2018
Per la comprova dei requisiti di cui al punto 7.1 non è necessario trasmettere mediante AVCpass i documenti attestanti i requisiti in quanto verranno prelevati direttamente dalla stazione appaltante?
No, non è necessario
21.02.2018
Per la comprova dei requisiti di cui al punto 7.3 è necessario trasmettere mediante AVCpass i documenti attestanti i suddetti requisiti tecnici non essendo sufficiente la semplice compilazione della parte IV, lett. C, punto 1b del DGUE?
No, come indicato al punto 15.3 "Dichiarazioni integrative e documentazione a corredo" del Disciplinare di Gara, nel paragrafo "Documentazione a corredo" (pag. 40) possono essere allegati all'interno della busta A Documentazione Amministrativa FACOLTATIVAMENTE i documenti a comprova del possesso dei requisiti di capacità tecnica di cui al punto 7.3 REQUISITI DI CAPACITA' TECNICA E PROFESSIONALE del presente disciplinare (certificati di eseguiti appalti rilasciati dall’amministrazione/ente contraente con l’indicazione dell’oggetto, del periodo di esecuzione e dell’importo).
In merito alla compilazione della parte IV sezione C, punto 1b DGUE si chiede di sapere se è necessario indicare tutti i servizi di trasporto scolastico svolti nel periodo di riferimento o è sufficiente indicare i principali che consentano comunque il soddisfacimento del requisito?
E' sufficiente indicare i principali che consentano comunque il soddisfacimento del requisito.
26.02.2018
Nel disciplinare al punto 15.02 si scrive: Il DGUE deve essere presentato: e trovo solo indicazioni su aggregazioni e subappalto, vuol dire che l'impresa che gareggia da sola e indipendente da subappalto non serve che lo faccia?
Come indicato ai punti 15 e 15.2 del Disciplinare di Gara, il DGUE va compilato dal concorrente, sottoscritto dallo stesso con le modalità indicate al punto 13 e inserito nella busta A. Inoltre, come precisato al punto 15.2 il concorrente allega, all'interno della busta A - Documentazione amministrativa, gli eventuali DGUE a firma di ciascuna ausiliaria e di ciascun subappaltatore. Per i concorrenti che non partecipano in forma singola (es. RTI, GEIE ...), vengono specificate al punto 15.2 (pag. 36) del Disciplinare di gara le modalità di presentazione dei DGUE.
26.02.2018
In merito alla compilazione della parte IV sezione D, Sistemi della garanzia della qualità del DGUE si chiede di sapere se è obbligatoria per partecipare la certificazione di qualità norma ISO 9000? INOLTRE Chiediamo cortesemente se la certificazione ISO 9001:2008 è sufficiente ad attestare il possesso del requisito richiesto dall'art. 87 del Codice al comma "norme di garanzia della qualità, compresa l'accessibilità per le persone con disabilità"?
Nel Disciplinare di gara al punto 7.3 REQUISITI DI CAPACITA' TECNICA E PROFESSIONALE non è richiesto il possesso di alcuna certificazione di qualità. Nello stesso, al punto 15.2 DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO, parte IV - Criteri di selezione (pag. 36), non è richiesta la compilazione della Parte IV, lett. D. La compilazione di tale sezione potrebbe, eventualmente, rilevare al fine della riduzione dell'importo della garanzia provvisoria, al ricorrere dei casi previsti all'art. 93 del D. Lgs. 50/2016.
01.03.2018
Avendo una Società in nome collettivo, due soci ed entrambi con la rappresentanza legale e la direzione tecnica con firma disgiunta per gli atti di ordinaria amministrazione e firma disgiunta per gli atti di straordinaria amministrazione. Chiedo se la domanda all. 1 va presentata da uno dei due ma per la compilazione del DGUE, dato che non è mia intenzione presentare il casellario giudiziale, visto che nessuno dei due soci ha commesso reati e non è interdetto etc, il DGUE va sottoscritto da tutte e due i soci o ne dobbiamo fare due?
Come indicato nel Disciplinare di gara al punto 13 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA E SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA, "Tutte le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 445/2000, ivi compreso il DGUE, la domanda di partecipazione, l’offerta tecnica e l’offerta economica devono essere sottoscritte dal rappresentante legale del concorrente o suo procuratore...Il dichiarante allega copia fotostatica di un documento di riconoscimento, in corso di validità..." Inoltre, come precisato nel Disciplinare di gara nel riguadro finale del punto 15.2 DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (pagg. 36/37), "In merito al motivo ostativo di cui all’art. 80, comma 1 (condanne definitive per reati gravi) la dichiarazione è resa (parte III, sezione A del DGUE) per tutti i soggetti tra quelli del comma 3 della stessa disposizione per i quali è dovuta in base alla configurazione giuridica, nonché all’assetto delle cariche e dei relativi poteri di rappresentanza legale dell’operatore (al riguardo prestare attenzione all'allegato Comunicato del Presidente ANAC del 08.11.2017). La dichiarazione è resa, ai sensi dell’art. 47 del d.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante dell’operatore economico che sottoscrive il DGUE e l'ulteriore autocertificazione con riguardo alle situazioni relative all’art. 80 comma 1 del d.lgs. 50/2016 per tutti i soggetti interessati, indicando i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell’offerta, PER QUANTO A SUA CONOSCENZA. Analogamente, in merito al motivo ostativo di cui all'art. 80, comma 2 (“antimafia”), la cui dichiarazione è resa compilando la parte III, sezione D, 2° riquadro, del DGUE". Nello stesso riquadro si consiglia, per non correre il rischio di omettere la dichiarazione di eventuali condanne subite, con particolare riferimento a quelle per le quali è stato concesso il beneficio della non menzione, di acquisire preventivamente presso il competente Ufficio del Casellario Giudiziale una "Visura", ai sensi dell'art.33 D.P.R. 14.11.2002, n. 313,in luogo del Certificato del casellario giudiziale. Non è richiesta la presentazione né del certificato del casellario, nè della visura. Ulteriori precisazioni sulle modalità di dichiarazione sono contenute nel Comunicato ANAC 8.11.2017 disponibile sul nostro sito internet assieme agli atti di gara. Nulla vieta che entrambi i soci sottoscrivano il DGUE allegando ciascuno copia fotostatica di un documento di riconoscimento, in corso di validità.
02.03.2018
nel lotto 12, Comune di Susegana sul Capitolato d'Appalto, nell'art.6 sulla caratteristiche dei mezzi, vengono richiesti 4 scuolabus da 52 posti. Nello stesso articolo è anche scritto "l'eventuale utilizzo dei mezzi con capienza inferiore,fermo restando tutte le caratteristiche oggetto di offerta, può essere ammesso se compatibile con il numero di alunni iscritti al servizio". Chiediamo se è possibile presentare libretti di autobus con capienza 49+1+1, visto che gli scuolabus con questo numero di posti a sedere è molto più reperibile nel mercato sia del nuovo che del usato. Chiediamo inoltre se fosse possibile sapere il numero di utenti che quest'anno sta utilizzando i trasporti scolastici.
La possibilità di utilizzo di mezzi con capienza inferiore è riferita esclusivamente alla gestione del servizio (e non in fase di gara) in quanto subordinata alle iscrizioni effettive per anno scolastico. Nell'anno scolastico 2017/2018 il numero di alunni iscritto al servizio è 275 con articolazione come da progetto allegato al capitolato.
05.03.2018
Posto che: - al punto 17 del disciplinare di gara è previsto che l’offerta economica contenga la stima dei costi della manodopera ai sensi dell’art. 95, co. 10 del Codice; - la nostra società parteciperà al bando in RTI con una ditta individuale che non ha personale dipendente. Si chiede di sapere se è necessario computare nel costo della manodopera il costo figurativo del titolare della ditta individuale ed in caso affermativo se la determinazione del valore può essere effettuata ai sensi dell’art. 18, co. 10 del DPR 25 gennaio 2000, n. 34 assumendo quale costo annuo del titolare cinque volte il valore della retribuzione convenzionale ai fini della contribuzione INAIL per poi suddividere tale valore per il tempo dedicato al servizio di trasporto.
Il costo della manodopera, da indicare in offerta, deve essere valutato dall'operatore economico in base al contratto collettivo di lavoro applicato dalla propria società. L'indicazione contenuta nell'offerta sarà oggetto di verifica ai sensi dell'art. 95 comma 10 del D.Lgs. n. 50/2016.
05.03.2018
Con riferimento al DGUE a pag. 37 del disciplinare di gara viene precisato che “la dichiarazione è resa (parte III, sezione A del DGUE) per tutti i soggetti tra quelli del comma 3 della stessa disposizione per i quali è dovuta in base alla configurazione giuridica, nonché all’assetto delle cariche e dei relativi poteri di rappresentanza legale dell’operatore (al riguardo prestare attenzione all'allegato Comunicato del Presidente ANAC del 08.11.2017). La dichiarazione è resa, ai sensi dell’art. 47 del d.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante dell’operatore economico che sottoscrive il DGUE e l'ulteriore autocertificazione con riguardo alle situazioni relative all’art. 80 comma 1 del d.lgs. 50/2016 per tutti i soggetti interessati, indicando i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell’offerta, PER QUANTO A SUA CONOSCENZA. Analogamente, in merito al motivo ostativo di cui all'art. 80, comma 2 (“antimafia”), la cui dichiarazione è resa compilando la parte III, sezione D, 2° riquadro, del DGUE.” Dalla lettura del testo sembra che oltre alla compilazione della parte III, sezione A del DGUE sia necessario presentare un ulteriore dichiarazione resa ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000 al fine di attestare l’assenza di motivi di esclusione ai sensi dell’art. 80 co. 1 anche nel caso in cui l’unico soggetto rilevante ai sensi dell’art. 80 co. 3 sia il legale rappresentante della società. E’ corretta tale interpretazione?
Si trasmette una risposta già fornita ad un quesito, che si trova qui pubblicato: Come indicato nel Disciplinare di gara al punto 13 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL?OFFERTA E SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA, "Tutte le dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 445/2000, ivi compreso il DGUE, la domanda di partecipazione, l?offerta tecnica e l?offerta economica devono essere sottoscritte dal rappresentante legale del concorrente o suo procuratore...Il dichiarante allega copia fotostatica di un documento di riconoscimento, in corso di validità..." Inoltre, come precisato nel Disciplinare di gara nel riguadro finale del punto 15.2 DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (pagg. 36/37), "In merito al motivo ostativo di cui all?art. 80, comma 1 (condanne definitive per reati gravi) la dichiarazione è resa (parte III, sezione A del DGUE) per tutti i soggetti tra quelli del comma 3 della stessa disposizione per i quali è dovuta in base alla configurazione giuridica, nonché all?assetto delle cariche e dei relativi poteri di rappresentanza legale dell?operatore (al riguardo prestare attenzione all'allegato Comunicato del Presidente ANAC del 08.11.2017). La dichiarazione è resa, ai sensi dell?art. 47 del d.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante dell?operatore economico che sottoscrive il DGUE e l'ulteriore autocertificazione con riguardo alle situazioni relative all?art. 80 comma 1 del d.lgs. 50/2016 per tutti i soggetti interessati, indicando i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell?offerta, PER QUANTO A SUA CONOSCENZA. Analogamente, in merito al motivo ostativo di cui all'art. 80, comma 2 (?antimafia?), la cui dichiarazione è resa compilando la parte III, sezione D, 2° riquadro, del DGUE". Nello stesso riquadro si consiglia, per non correre il rischio di omettere la dichiarazione di eventuali condanne subite, con particolare riferimento a quelle per le quali è stato concesso il beneficio della non menzione, di acquisire preventivamente presso il competente Ufficio del Casellario Giudiziale una "Visura", ai sensi dell'art.33 D.P.R. 14.11.2002, n. 313,in luogo del Certificato del casellario giudiziale. Non è richiesta la presentazione né del certificato del casellario, nè della visura. Ulteriori precisazioni sulle modalità di dichiarazione sono contenute nel Comunicato ANAC 8.11.2017 disponibile sul nostro sito internet assieme agli atti di gara. Nulla vieta che entrambi i soci sottoscrivano il DGUE allegando ciascuno copia fotostatica di un documento di riconoscimento, in corso di validità. Per quanto riguarda la Sua domanda, è richiesta la presentazione del DGUE e dell'ulteriore dichiarazione allegato A1 che, in relazione a tutti i soggetti di cui all'art. 80 comma 3, per cui siano indicati i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell'offerta, viene resa dal soggetto che sottoscrive per quanto di sua conoscenza.
05.03.2018
Se una ditta partecipa a più lotti, compila un unico DGUE e un Unico All. “A1”: questi vengono poi inseriti nell’unica busta A.
si conferma che se una ditta partecipa a più lotti compila un unico DGUE ed un unico All. A1, qualora vi partecipi nella medesima forma individuale o associata e in caso di R.T.I. o Consorzi, con la medesima composizione, così come indicato nel riquadro intitolato "Attenzione" del punto 17 del Disciplinare di Gara.
05.03.2018
Nell’allegato A1 applico un’unica marca da bollo di 16,00 € anche se partecipo a più lotti?
Sì, si applica un'unica marca da bollo da € 16,00
05.03.2018
In merito ai punteggi che vengono assegnati con il requisito “FORMAZIONE DEL PERSONALE IMPIEGATO IN SERVIZIO” se questo abbia partecipato a corsi aventi ad oggetto il primo soccorso rivolto ai soggetti minori in età pediatrica e scolare, o corsi riguardanti l’interazione con soggetti minori, si chiede quanto segue: Il punteggio non viene assegnato in base alla relazione, ma in base alla frequenza o meno a detti corsi. Giusto?
05.03.2018
Sempre in merito al requisito “FORMAZIONE DEL PERSONALE IMPIEGATO IN SERVIZIO”, è scritto che gli attestati dovranno essere presentati ai sensi dell’art. 8 del CSA: in questo articolo non è specificato un tempo definito, (“… entro la data che sarà comunicata dall’amministrazione comunale”): possiamo ragionevolmente ritenere che la data utile per presentare detti attestati sia prima dell’inizio di servizio e comunque non oltre il 01 settembre come scritto nell’art.6 del CSA in merito alla presentazione delle carte di circolazione? Questo in quanto sostenere delle spese per un corso 3 – 4 mesi prima dell’inizio del servizio rischia di essere inutile in caso di presentazione delle dimissioni da parte del dipendente che ha partecipato al corso stesso.
Nella descrizione contenuta nel Disciplinare di Gara del criterio di valutazione "Formazione del Personale impiegato nel servizio" è precisato che detti corsi debbano essere già stati svolti dal personale addetto al servizio o che verranno svolti entro la data di assunzione del servizio.
05.03.2018
LOTTO N.7 – COMUNE DI GODEGA SANT’URBANO – CAPITOLATO D’APPALTO – ART. 6) CARATTERISITCHE DEI MEZZI: Si chiede la motivazione per la quale sono state richieste diverse classi ambientali nei tre mezzi, di cui due con minimo Euro 5 ed uno con minimo Euro 4.
Trattasi di una valutazione discrezionale operata dall'Amministrazione Comunale in relazione alle diverse capienze dei mezzi necessari all'espeltamento del servizio.
05.03.2018
Disciplinare di gara, pag.58, Lotto 2 – Conegliano, Criterio 9 – Servizi Aggiuntivi: presumendo un refuso, si chiede cortese conferma che sarà attribuito “1 punto per ogni mezzo offerto con capienza (non) inferiore a 30 posti”.
Si conferma il testo riportato nel Disciplinare di Gara e si chiarisce, infatti, che mezzi aggiuntivi con capienza inferiore a 30 posti non vengono valutati.
05.03.2018
Capitolato del Lotto 8 – Gorgo al Monticano, pag. 7, Articolo ART. 6 – CARATTERISTICHE DEI MEZZI: si chiede se il veicolo n.1, con capienza minima richiesta pari a “30 alunni + 1 accompagnatore + 1 autista”, dovrà garantire il trasporto a bordo di 30 alunni anche nel caso uno di questi non sia deambulante (es. 29 alunni seduti + 1 alunno in carrozzina + 1 accompagnatore + 1 autista).
Si conferma che il veicolo n. 1, proprio perchè abbiamo un alunno deambulante solo tramite carrozzina, dovrà obbligatoriamente essere omologato a tal fine e avere la capienza minima di n. 30 alunni (n. 29 alunni seduti + n 1 alunno in carrozzina, con relativo spazio accessorio).
05.03.2018
Disciplinare di gara, pag.148, Lotto 15 – Zero Branco, Criterio 11 – OMOLOGAZIONE PER IL TRASPORTO DI UTENTI DIVERSAMENTE ABILI NON DEAMBULANTI: analogamente al quesito soprastante, si chiede se la capienza minima richiesta all’Art.6 del CSA dovrà essere comunque garantita anche nel caso di presenza a bordo di un utente non deambulante.
La capienza minima di cui all'art. 6 deve essere garantita anche in caso di mezzo omologato per trasporto non deambulanti se offerto in sede di offerta tecnica.
05.03.2018
Capitolato del Lotto 2 – Conegliano, pag.5-7, Articolo ART. 4 – MODALITA' DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: con riferimento ai servizi di noleggio con conducente di cui alle lettere B-C-D-E (uscite per lezioni di educazione motoria, nuoto estivo, nuovo annuale, uscite didattiche) si chiede, se possibile, di definire gli orari dettagliati di tali attività. La normativa obbliga ad indicare le fasce orarie nel contratto di lavoro degli autisti dipendenti (dalle ore… alle ore…), ed è altresì consentito il ricorso al lavoro straordinario solo per esigenze eccezionali (quindi non per 1.060 noleggi annuali). Di conseguenza, in mancanza degli orari definiti di tali servizi, risulta difficoltoso reperire ed inquadrare il personale dipendente, ma soprattutto stimare il costo del lavoro.
Non è possibile definire gli orari dettagliati di tali servizi, i cui orari indicativi sono stati riportati nell'allegato A. In particolare, i trasporti B) per lezioni di educazione motoria vengono definiti dagli istituti comprensivi di riferimento, e possono svolgersi all'interno dell'orario scolastico, in orari diversi dal trasporto A). Nel corrente anno scolastico le scuole interessate ai trasporti B) e relativi orari scolastici sono: Scuola "San Francesco" dal lunedì al venerdì ore 8.15-12.15 e 13.15-15.00; Scuola Cima dal lunedì al sabato 7.55-12.55; Scuola Campolongo dal lunedì al sabato ore 8.00-12.30 (sezioni tempo normale) e dal lunedì al venerdì ore 8.00-16.00 (sezioni tempo pieno). I trasporti C) per corsi di nuoto estivi, nell'estate 2017, sono stati effettuati in occasione di lezioni di nuoto che si sono tenute in n. 4 settimane (dalla seconda metà di giugno alla prima metà di luglio) dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 10.45 (orario in vasca). I trasporti D) per corsi di nuoto annuali, per l'anno scolastico in corso, vengono effettuati in occasione di lezioni di nuoto che si tengono il martedì ed il giovedì dalle ore 15.45 alle ore 16.00 (orario in vasca). Gli orari dei trasporti E) per attività culturali non sono prevedibili, ma vengono richiesti di volta in volta dalle Scuole, e vengono esercitati sia al mattino (in netta prevalenza) che al pomeriggio, dal lunedì al sabato, all'interno degli orari scolastici (ore 8-00-16.00). Si ribadisce che gli orari rimangono indicativi in quanto il servizio di trasporto è conseguente al calendario annuale delle lezioni di educazione motoria ed ai corsi di nuoto svolti presso la piscina.
05.03.2018
Per la compilazione del modello DGUE, oltre al numero dell'avviso nella GU S per cui ci avete già dato gli estremi pubblicandoli nella sezione domande/risposte del sito della Provincia di Treviso, cosa bisogna indicare sempre alla Parte I GU UE S Numero? Data?Pag? Non riusciamo a trovare i dati relativi alla pubblicazione del bando in gazzetta ufficiale da indicare.
Potete anche non compilare i campi di cui sopra.
07.03.2018
Nella parte IV, nella Sezione C, Punto 13: 13) Per quanto riguarda gli eventuali altri requisiti tecnici e professionali specificati nell'avviso o bando pertinente o nei documenti di gara, l'operatore economico dichiara: A quali altri requisiti tecnici ci si riferisce? Idoneità Professionale?
Non è necessaria la compilazione di tale punto.
07.03.2018
Mi chiede l'assicurazione a chi deve essere intestata la fidejussione provvisoria.
1) Se partecipa ad un singolo lotto, la garanzia provvisoria deve essere rilasciata a favore del Comune come indicato nel Disciplinare di Gara punto 10 pag. 21; 2) Se partecipa a più lotti, la garanzia provvisoria deve essere rilasciata secondo le modalità indicate nel Disciplinare di Gara pag. 26 riquadro intitolato "In caso di partecipazione a più lotti".
08.03.2018
in caso di subappalto devo indicare 3 subappaltatori, se uno di questi partecipa ad un lotto a cui noi non partecipiamo è possibile averlo come subappaltatore nel lotto a cui partecipo io?
La previsione di cui al terzo paragrafo del punto 9 del Disciplinare di Gara, che non costituisce motivo di esclusione ma comporta, per il contraente, il divieto di subappalto: l'indicazione di un subappaltatore deve intendersi che contelstualmente concorra in proprio al singolo lotto.
13.03.2018
Ipotizzando una partecipazione con dichiarazione di subappalto e la vincita della gara, quando sarà chiesto di inviare la carta di circolazione dei veicoli alla stazione appaltante, possiamo presentare i libretti dei subappaltatori, oppure tutti i libretti devono corrispondere a mezzi intestati all'aggiudicatario? Il subappaltatore potrebbe anche rifiutarsi in seguito di firmare il contratto/eseguire il servizio.
Nel ricordare che l'eventuale subappalto non può superare la quota del 30% dell'importo complessivo del contratto, si rinvia a quanto indicato all'art. 6 dei vari Capitolati Speciali d'Appalto ove si specifica che i mezzi utilizzati dovranno essere immatricolati all'origine secondo la classe ambientale indicata, a titolo di proprietà, usufrutto, locazione con facoltà di compera (leasing) ed al punto 23 del Disciplinare di Gara dove si precisa che all'operatore economico, risultato primo nella graduatoria di aggiudicazione, verranno chieste le carte di circolazione o altro documento equipollente dei mezzi che verranno utilizzati per l'esecuzione del servizio e di ogni altro documento utile al fine di verificarne la rispondenza a quanto indicato all'art. 6 di ciascun Capitolato Speciale d'Appalto e di quanto offerto in gara. Si rammenta, inoltre, che in caso di esito negativo delle verifiche e di non conformità dei mezzi (rispetto alle indicazioni di cui all'art. 6 del CSA e a quanto offerto in gara), la stazione appaltante procederà alla revoca dell?aggiudicazione nonché all?incameramento della garanzia provvisoria. Infine, come previsto all'art. 6 del capitolato Speciale d'Appalto, qualora, entro il termine del 1 settembre, l'aggiudicatario non fosse in grado di disporre dei mezzi offerti, si applicherà la penalità di cui al successivo art. 20 e, decorsi inutilmente ulteriori 15 giorni solari e consecutivi, alla decadenza dall'aggiudicazione definitiva, con le conseguenze previste al punto 23 AGGIUDICAZIONE DELL'APPALTO E STIPULA DEL CONTRATTO del Disciplinare di Gara. I mezzi utilizzati temporaneamente in sostituzione di quelli offerti dovranno corrispondere ai requisiti minimi previsti in questo articolo, pena la decadenza immediata dall'aggiudicazione definitiva, con le conseguenze previste al punto 23 AGGIUDICAZIONE DELL'APPALTO E STIPULA DEL CONTRATTO del Disciplinare di Gara. Pertanto, la responsabilità del rispetto di quanto offerto in gara e delle prescrizioni contenute nel Capitolato Speciale d'Appalto è in capo all'aggiudicatario del servizio il quale risponde direttamente anche dell'eventuale parte del servizio svolto dal subappaltatore.
14.03.2018
In riferimento all' appalto servizio trasporto scolastico lotto 3 Crocetta del Montello, segnalo che nella Premessa del Progetto a pag. 3, nel 4° paragrafo "servizio trasporto scolastico" è menzionata anche la raccolta degli alunni della scuola dell'infanzia,quando invece in nessun altro articolo del capitolato speciale è nominata la scuola dell'infanzia. Infatti nel capitolato speciale all'"art.1 oggetto" vengono menzionate solo la scuola primaria e Secondaria. Presumo quindi che il riferimento alla scuola dell'infanzia nel Progetto sia un errore e che il servizio sia previsto solo per la scuola primaria e Secondaria. Potete confermamelo?
Il riferimento alla scuola dell'infanzia contenuto nel Progetto è un refuso. Si conferma che il servizio di trasporto scolastico del Lotto 3 Comune di Crocetta del Montello, interessa la scuola Primaria e Secondaria di 1° grado.
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.