Servizi di ristorazione scolastica e domiciliare a ridotto impatto ambientale - Comuni aderenti alla SUA

BANDO DI GARA APERTO
Servizi
25.05.2016
29.06.2016 - 12:00
Servizi di ristorazione scolastica e domiciliare a ridotto impatto ambientale - Comuni aderenti alla SUA
Cappella Maggiore, Carbonera, Casale sul Sile, Colle Umberto, Moriago della Battaglia, Oderzo, Quinto di Treviso, San Fior, Santa Lucia di Piave, Sernaglia della Battaglia
01.06.2016
D1

1   nomimativo del attuale gestore in ogni singolo Comune associato ad ogni lotto;

2 - chiediamo se può partecipare una ditta che è certa di avere un centro cottura pronto a Settembre e che negli ultimi tre anni ha svolto servizio di refezione scolastica presso scuole materne e centri infanzia, mentre nel suo storico ha una esperienza di refezione scolastica  da nidi a medie per il periodo 1989/2002 per una media di pasti /die 4500/5000.
RISPOSA 1:

1 attuali gestori

Cappella Maggiore: Ristorazione Ottavian SpA
Carbonera: Gemeaz Elior spa

Casale Sul Sile:ATI formato dalle ditte CIR FOOD e CAMST capogruppo CIR FOOD

Colle Umberto: Ristorazione Ottavian SpA

Moriago della Battaglia:Ristorazione Ottavian SpA

Oderzo: Euroristorazione

Quinto/Morgano:Per Quinto di Treviso EURORISTORAZIONE  per i pasti  E COOPERATIVA COMUNICA ONLUS per la vigilanza alunni / per  Morgano SERENISSIMA RISTORAZIONE per i pasti e un sistema misto tra "Nonni Viglie" e FIDES Soc, Cooperativa Sociale per la vigilanza alunni.

San Fior: Ristorazione Ottavian SpA

Santa Lucia di Piave: Ristorazione Ottavian SpA

Sernaglia della Battaglia: Ristorazione Ottavian SpA

 2: Al punto 7 dell'art. 2 del Disciplinare di gara è richiesta la disponibilità di un centro cottura ovvero l'impegno ad averne uno entro entro la data di inizio del servizio.
per quanto riguarda la lettera B) del medesimo  articolo viene richiesta l'indicazione dei principali servizi analoghi
per tali intendendosi servizi  riconducibili al cpv indicato nel bando di gara
14.06.2016
Lotto n. 3 - COMUNE DI CASALE SUL SILE: Nel Disciplinare di Gara art. 14, punto 8 "Classe ecologica dei mezzi di trasporto adibiti stabilmente alla consegna dei pasti" vengono assegnati alla Classe Euro 4 (tutti) punti 0, alla classe Euro 5 (tutti) punti 2 e alla Classe Euro 6, alimentazione metano o elettrica (tutti) punti 3. Nella "Scheda punteggi tecnici" All. "B3", al requisito 8, la descrizione del requisito offerto è a scelta tra "Inferiore ad Euro 4 (tutti), Classe Euro 4 (tutti), Classe Euro 5, ibrida o elettrica (tutti)". Si chiede se la corretta descrizione del requisito sia quella della "Scheda punteggi tecnici" e, nel caso, di precisare il punteggio corrispondente al requisito offerto.
Si conferma la correttezza della griglia punteggi contenuta nel Disciplinare di Gara. L'elemento di valutazione n. 8 deve pertanto intendersi: - Classe Euro 4 (tutti): punti 0 - Classe Euro 5 (tutti): punti 2 - Classe Euro 6, alimentazione metano, o elettrica (tutti): punti 3 Viene pubblicata la Scheda Punteggi Tecnici "B3" corretta.
14.06.2016
Riguardo il criterio di attribuzione del punteggio 7 "Utilizzo 100% dei prodotti Biologici, Dop e IGP", sono attribuiti punti 1 per "formaggi, latte e derivati, salumi - DOP o IGP", alla luce della non esistenza di latte e derivati certificati DOP e IGP, tale punto è da considerarsi "formaggi, latte e derivati, salumi - DOP, IGP o Biologici"?
Si conferma che l'elemento di valutazione "UTILIZZO DEL 100% DEI PRODOTTI BIOLOGICI, DOP E IGP INDICATI A FIANCO...", relativamente alla voce "Formaggi, latte e derivati, salumi - DOP o IGP" deve intendersi "Formaggi, latte e derivati, salumi - DOP, IGP o BIOLOGICI"
17.06.2016
All'interno del Disciplinare di gara, all'ART. 5 - GARANZIA PROVVISORIA, l'Ente chiede testualmente: "LA GARANZIA PROVVISORIA, in qualsiasi forma prestata, è altresì corredata, pena l'irregolarità essenziale, dall'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, di cui agli articoli 103 e 105 del D.Lgs. n. 50/2016 qualora l'offerente risultasse affidatario." L'ART 105 del D.Lgs. 50/2016 è inerente la disciplina del Subappalto e non regola le garanzie a corredo delle offerte. Pertanto si chiede se questo sia un refuso o se sia comunque indispensabile che la Garanzia Provvisoria prodotta faccia riferimento a tale articolo e cioè che l'impegno del fidejussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto sia legato agli Artt. 103 e 105 del D.Lgs 50/2016?
la formulazione utilizzata nel citato art. 5 del disciplinare di Gara è conforme a quella contenuta all'art. 93 del D.Lgs. n. 50/2016
17.06.2016
In relazione al Lotto 7 - Quinto di Treviso e Morgano, al punto 16 della Scheda Punteggi Tecnici, si chiede di fornire la carta di circolazione e la registrazione sanitaria dei mezzi di trasporto; ma l'ente per rispondere al quesito non obbliga il concorrente a possedere nel proprio parco mezzi quelli destinati al servizio, pertanto il concorrente può segnalare la classe ecologica dei mezzi che intenderà acquisire per lo specifico servizio in caso di aggiudicazione. Si chiede se in caso di acquisto dei mezzi ex novo, è possibile produrre a corredo della relazione, una dichiarazione con la quale il Concorrente si impegna a fornire entro la data di inizio del servizio la carta di circolazione e la registrazione sanitaria dei mezzi impiegati, senza che questo pregiudichi l'assegnazione piena dei punteggi?
Nel caso prospettato, si conferma la possibità per il concorrente di produrre una dichiarazione di impegno a fornire entro la data di inizio del servizio, la carta di circolazione e la registrazione sanitaria dei mezzi impiegati con le caratteristiche offerte in sede di gara
21.06.2016
PRECISAZIONE
Si precisa che i concorrenti dei Lotti n. 6 – COMUNE DI QUINTO DI TREVISO/MORGANO e n. 7 – COMUNE DI ODERZO, che intendono subappaltare il servizio di trasporto pasti, oltre ad indicare la terna di subappaltatori, come indicato all'art. 2, lett. A), punto n. 18 del Disciplinare di Gara e dell'autocertificazione Allegato "A1", dovranno altresì produrre, per ciascuno di essi, una dichiarazione di insusssistenza dei motivi di esclusione di cui all'art. 80, comma 1, lett. da a) a g) e comma 5, lett. da a) a m), sottoscritta in originale dal legale rappresentante o procuratore dello stesso subappaltatore, ovvero da colui che rende l'autocertificazione di cui all'Allegato "A1" con la dicitura "per quanto a propria conoscenza" o analoga dicitura. Si allega facsimile di dichiarazione insussistenza motivi di esclusione per i subappaltatori.
24.06.2016
Si chiede l'elenco del personale attualmente impiegato nei diversi lotti. Si chiede la distinzione per refettorio e la specifica di livello, monte ore settimanale e scatti di anzianità.
1) COMUNE DI CAPPELLA MAGGIORE: dato non disponibile, in quanto trattasi di nuovo servizio; 2) COMUNE DI CARBONERA: vedi allegato;
3) COMUNE DI CASALE SUL SILE: vedi allegato;
4) COMUNE DI COLLE UMBERTO: dato non pervenuto;
5) COMUNE DI MORIAGO DELLA BATTAGLIA: n. 1 addetto (altri dati non disponibili);
6) COMUNE DI ODERZO: vedi allegato;
7) COMUNE DI QUINTO DI TREVISO/MORGANO: vedi allegato;
8) COMUNE DI SAN FIOR: dato non disponibile;
9) COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE: dato non pervenuto;
10) COMUNE DI SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA: n. 2 addetti c/o la Scuola elementare e media di Sernaglia, n. 1 addetto c/o il plesso di Falzè di Piave; svolgono indicativamente 1,5/2 ore al giorno ciascuno. Altri dati al momento non sono disponibili.
carbonera.pdf
oderzo.pdf
Si chiedono i prezzi attuali dei diversi lotti.
1) COMUNE DI CAPPELLA MAGGIORE: Euro 3,85 + IVA (in monoporzione);
2) COMUNE DI CARBONERA: Euro 4,47 + IVA (sia per pasto ristorazione scolastica che per pasto ristorazione domiciliare);
3) COMUNE DI CASALE SUL SILE: Euro 4,59 + IVA (pasto scuola primaria e secondaria); Euro 4,81 + IVA (pasto scuola infanzia, comprensivo di n. 2 merende); Euro 0,40 (costo merenda c/o scuola infanzia, per chi non pranza a scuola e quindi non acquista il pasto);
4) COMUNE DI COLLE UMBERTO: dato non pervenuto;
5) COMUNE DI MORIAGO DELLA BATTAGLIA: Euro 3,95 + IVA;
6) COMUNE DI ODERZO: Euro 4,20 + IVA (pasto ristorazione scolastica); Euro 5,70 + IVA (pasto ristorazione domiciliare);
7) COMUNE DI QUINTO DI TREVISO/MORGANO: Euro 4,20 + IVA (pasto ristorazione scolastica Comune di Quinto di Treviso - escluso servizio di vigilanza), Euro 4,13 + IVA (pasto ristorazione scolastica Comune di Morgano - escluso servizio di vigilanza);
8) COMUNE DI SAN FIOR: Euro 3,77 + IVA (pasto alunni e insegnanti scuola primaria); Euro 3,29 + IVA (pasto alunni e insegnanti scuola dell'infanzia);
9) COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE: dato non pervenuto;
10) COMUNE DI SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA: Euro 3,95 + IVA
27.06.2016
PRECISAZIONE LOTTO N. 7 - COMUNE DI QUINTO DI TREVISO E MORGANO
Il subappalto è consentito limitatamente alle attività di trasporto pasti e assistenza/vigilanza in mensa.
Avviso - ristorazione scolastica Lotto n. 7
Avviso - scioglimento riserva
AVVISO GARA ESPERITA
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.